Una domenica di marcato maltempo

Buongiorno a tutti!

Questa settimana ha segnato la fine del caldo anomalo, presentando un clima più consono al mese di settembre con le prime piogge, localmente intense, nelle giornate di lunedì e venerdì (ieri). Finora si è trattato di modeste saccature o piccole depressioni chiuse, motivo per cui gli accumuli sono stati molto irregolari e certe zone hanno visto ben poca pioggia. Il peggioramento atteso per domani invece è associato ad un fronte ben più vigoroso associato ad un affondo depressionario diretto dal Mare del Nord verso il Nord Italia, ben visibile in questa carta di previsione per il pomeriggio di domani, domenica 8 settembre: 

Come evidenziano le frecce nere tracciate sulla carta sinottica, prima del transito dell'asse di saccatura, atteso per la notte tra domenica e lunedì, umide correnti meridionali a rotazione ciclonica saranno responsabili di una fase di maltempo che localmente presenterà carattere di forte intensità. In realtà già tra il pomeriggio e la serata di oggi il tempo sarà instabile, ma i rovesci temporaleschi, più probabili tra zone montane, Veneto Orientale e Friuli Venezia Giulia, non saranno estesi. Dalla mattinata di domani invece avremo una crescente probabilità di temporali a partire da ovest, con fenomeni che tenderanno a divenire estesi tra pomeriggio e sera, evolvendo da temporali a piogge senza attività elettrica. Gli accumuli saranno irregolari ma prevalentemente superiori a 30mm, specie tra zone montane, alte pianure e in generale tra Veneto Orientale e Friuli Venezia Giulia. Sarà soprattutto in quest'ultimo settore di pianura che saranno possibili nubifragi in prossimità delle linee di convergenza dei venti con picchi talora superiori a 100mm, difficilmente prevedibili nella loro collocazione.

Sulle Alpi la combinazione di precipitazioni copiose e aria fresca in arrivo permetterà alla quota neve di calare fin verso i 2000-2200m, localmente e temporaneamente anche sotto i 2000m nelle zone più interne delle Alpi. 

Il maltempo tenderà ad esaurirsi a partire da ovest tra la serata di domani e le ore centrali di lunedì, quando però le temperature saranno nettamente inferiori alla media del periodo. Da martedì avrà inizio una fase di deciso rialzo termico verso valori nuovamente superiori alla norma, un periodo che dovrebbe trascorrere all'insegna del tempo asciutto, anche se una depressione in isolamento sul Mediterraneo Occidentale tra martedì e giovedì pone alcuni dubbi sulla tendenza. Sembra abbastanza probabile poi una fase anticiclonica stabile e mite nel prossimo weekend. 

Buona giornata!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci