Molte nubi e qualche pioggia a tratti fino a venerdì

Buonasera a tutti!

Dopo un mese di marzo decisamente secco, questi primi giorni di aprile hanno segnato la svolta: alle piogge intense di giovedì scorso (fino a 300mm in due giorni sulle Prealpi) è seguita una serie di giornate grigie, con deboli fenomeni sparsi. Le cose nei prossimi giorni non cambieranno in modo sostanziale, stante la persistenza di una blanda circolazione ciclonica sul Mediterraneo Occidentale che continuerà a sospingere corpi nuvolosi verso le nostre regioni, secondo la direttrice indicata con la freccia nera in questa carta sinottica valida per mercoledì 10 aprile: 

 

Pertanto, avremo frequenti passaggi nuvolosi, rare e brevi schiarite e piogge di breve durata e modesta entità, anche se saranno possibili anche fenomeni in forma di rovescio o locale temporale. La probabilità di precipitazioni sarà più alta nelle giornate di mercoledì e giovedì, ma in ogni caso non si tratterà di precipitazioni durature e diffuse, vista l'assenza di fronti organizzati in questo flusso umido proveniente da Sudest. Le temperature non subiranno grosse variazioni e saranno caratterizzate soprattutto da una scarsa escursione termica tra giorno e notte, a causa dell'abbondante nuvolosità presente. La quota neve si attesterà intorno a 1700-2000m, salvo un probabile calo verso i 1500m nella giornata di giovedì.

L'evoluzione per il weekend appare ancora incerta, a causa dei dubbi sulla traiettoria della goccia fredda che nella carta sinottica valida per mercoledì è ben visibile tra Finlandia e Repubbliche Baltiche. Questa massa d'aria molto fredda dovrebbe riversarsi verso l'Europa Centrale, lambendo le Alpi e favorendo forse ulteriori fenomeni da instabilità atmosferica. Quello che sembra chiaro è che la strada verso un ritorno a condizioni di stabilità anticiclonica è ancora lunga.

Buona serata!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci