Da stasera tornano le piogge

Buongiorno a tutti!

Dopo una settimana asciutta, il tempo sta cambiando. Osservando l'immagine satellitare di queste ore, notiamo la presenza di nubi basse sparse che iniziano ad ingombrare i cieli del Nord Italia, sintomo del richiamo umido dai quadranti meridionali che precede l'arrivo di un fronte freddo, reso visibile dalla una lunga strisciata di nubi che va dai Pirenei alla Svezia. Oltre questa linea frontale vediamo infine una serie di grappoli di nubi cumuliformi (piccole macchioline bianche), indice di presenza di aria fredda di matrice polare-marittima.

Il fronte freddo farà il suo ingresso nella prossima notte, preceduto dai primi modesti piovaschi su zone montane e pedemontane nella serata odierna. Determinerà precipitazioni temporaneamente copiose e a carattere temporalesco in moto da NW verso SE nel corso della mattinata di domani, più consistenti sulle zone montane, dove peraltro la quota neve tenderà ad abbassarsi fin verso 700-900m di altitudine. Nel pomeriggio i fenomeni potrebbero indugiare tra Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale, accompagnati da una vivace ventilazione dai quadranti nord-orientali. Seguirà un progressivo miglioramento a partire da ovest. Gli accumuli saranno in genere superiori a 10mm su zone montane e pedemontane, con punte di oltre 50mm sui rilievi friulani che ancora una volta saranno i più colpiti dalle precipitazioni. Decisamente modeste invece saranno le cumulate nelle zone pianeggianti, specie nel Basso Veneto, dove persiste da circa 4 mesi una situazione di grava deficit idrico.

Il peggioramento sarà seguito dall'aria fredda attualmente presente sull'Europa nord-occidentale che renderà più freddo della norma il clima nelle giornate di martedì e mercoledì, con possibili locali brinate notturne nelle valli e in limitati settori della pianura. Il rinforzo dell'anticiclone determinerà poi un progressivo ritorno verso valori termici superiori alla media del periodo in un contesto soleggiato.

Buona domenica!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci