Tempo incerto fino a lunedì con temperature in aumento

Buonasera a tutti!

Negli ultimi giorni il ritorno delle correnti atlantiche ha determinato precipitazioni anche consistenti sulle nostre regioni. I prossimi giorni saranno ancora caratterizzati da correnti umide dai quadranti occidentali. Le parti più attive delle perturbazioni tenderanno a transitare sull'Europa Centrale ma avranno effetti anche sul Triveneto, con particolare riferimento alle aree montane e orientali, specie nella giornata di domani e tra domenica e lunedì.

Nella giornata di domani, Primo Maggio, avremo cieli prevalentemente nuvolosi con primi rovesci possibili già al mattino sulle aree orientali del Friuli Venezia Giulia e tendenza a generale peggioramento pomeridiano con precipitazioni in prevalenza deboli su Veneto e Trentino alto Adige, più consistenti sul Friuli Venezia Giulia e in particolare sulle aree orientali di questa regione, dove il sollevamento orografico esercitato dai venti occidentali o sud-occidentali a contatto con i rilievi delle Prealpi Giulie e del Carso accentuerà l'intensità dei fenomeni. Le precipitazioni invece risulteranno scarse o del tutto assenti sul Basso Veneto.

Nella giornata di sabato ci dovrebbe essere un temporaneo miglioramento, anche se è probabile che il cielo rimanga nuvoloso in molti settori, specie in montagna e nelle aree orientali. Non si escludono deboli fenomeni a tratti sui rilevi friulani.

Tra domenica e lunedì sopraggiungerà nuvolosità compatta da ovest, probabilmente associata a precipitazioni deboli e intermittenti sulle zone montane e pedemontane, oltre che sulle aree orientali del Friuli Venezia Giulia. Le temperature tenderanno ad aumentare progressivamente, specialmente in quota.

All'inizio della settimana prossima si assisterà ad una rimonta dell'anticiclone subtropicale dal Maghreb verso l'Italia centro-meridionale, dove si verificherà un'ondata di calore decisamente anomala per il periodo. Ancora non sono ben chiari gli effetti di questa ondata di caldo sulle nostre regioni ma appare molto probabile un deciso aumento delle temperature verso valori nettamente superiori alla norma, anche se probabilmente non si raggiungeranno valori eccezionali per il periodo grazie a residue infiltrazioni di aria umida dai quadranti sud-occidentali, portatrici di nuvolosità sparsa e di possibili fenomeni di instabilità sulle aree montane.

Per finire ecco una mappa di previsione rielaborata per martedì 5 maggio (si notino la rimonta subtropicale delimitata in nero e il flusso umido sud-occidentale che lambirà l'Italia settentrionale indicato dalle frecce blu):

Buon Primo Maggio e buon fine settimana a tutti!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci