Probabili nevicate a quote pianeggianti

Buongiorno a tutti!

Come anticipato nei giorni scorsi, dopo un inizio di inverno mite, il grande freddo sta conquistando buona parte d'Europa e si appresta ad investire anche le nostre regioni. Tutto ciò a causa di un blocco anticiclonico prodotto dall'elevazione dell'anticiclone delle Azzorre verso l'Islanda e la Groenlandia, sul cui bordo orientale masse di aria artica vengono sospinte verso l'Europa e, verso fine anno, verso il Mediterraneo Centrale. Già in queste ore aria fredda sta valicando le Alpi producendo un netto raffreddamento in quota: a 1500m di quota si è passati dai 10-14°C di inizio settimana ai circa -2-0°C attuali, un calo termico notevole! L'aria fredda si farà sentire a bassa quota nella prossima notte con diffuse gelate ovunque.

Ma ecco che domani, sabato 27 dicembre, una depressione alimentata da aria artica scivolerà rapidamente dalle Isole Britanniche verso le Alpi, andando a generare un minimo di pressione al suolo proprio in prossimità dell'Alto Adriatico tra il tardo pomeriggio e la notte successiva. Si tratta di una configurazione favorevole a nevicate fino a quote pianeggianti nella pianura padano-veneta. In questa carta di previsione relativa alla notte tra sabato e domenica potete osservare la formazione del minimo di pressione sull'Alto Adriatico, le piccole frecce nere indicano i venti da nord-est che verranno attivati dalla bassa pressione:

Come sempre accade in queste situazioni, una serie di fattori orografici e microclimatici rende la previsione difficilissima: basta infatti un minimo spostamento della posizione del minimo depressionario per fare la differenza per quanto riguarda le aree favorite dalla neve, la presenza di pioggia mista a neve o neve che non attecchisce al suolo e l'intensità delle nevicate. Si può pertanto tentare una previsione più dettagliata, anche sulla base di eventi simili del passato, ma deve essere chiaro che tale previsione è solamente indicativa ed è suscettibile di errori.

Nel corso della mattinata di domani il cielo si coprirà di nubi alte a partire da ovest. Nel corso delle ore centrali le prime precipitazioni, probabilmente nevose ovunque, dovrebbero interessare il Veneto centro-occidentale e le aree meridionali del Trentino. Nel pomeriggio le nevicate si diffonderanno in tutto il Veneto e inizieranno ad estendersi al Friuli Venezia Giulia. Sono possibili accumuli di circa 5cm in Veneto, più probabili tra Padovano e Vicentino Occidentale, mentre nella zona di Verona e nella pedemontana bassanese e trevigiana, oltre che sull'alta pianura trevigiana, l'attivazione di venti di caduta dalle Prealpi potrebbe inibire le precipitazioni e alzare la temperatura, ma tutto dipende dalla profondità a dalla tempistica della formazione del minimo di pressione. In serata e nella notte le nevicate dovrebbero insistere sul Friuli Venezia Giulia e nel Veneto Orientale con venti forti di Bora. L'area favorita, dove gli accumuli nevosi potrebbero essere consistenti (anche oltre 15cm) è la fascia che va dal Goriziano verso la media pianura udinese e la bassa pianura pordenonese, fino a raggiungere il Veneziano, con particolare riferimento al Portogruarese. Sula pedemontana del pordenonese e nella zona di Gemona e Tarcento (UD) vale lo stesso discorso della pedemontana veneta: i venti catabatici da nord-est potrebbero inibire le precipitazioni e alzare la temperature rendendo scarsi o nulli gli accumuli, mentre in prossimità della costa potrebbero esserci fasi di pioggia mista a neve, specie all'inizio. Sulle Alpi invece le precipitazioni saranno scarse e quindi difficilmente gli accumuli supereranno i 5cm. In Alto Adige alcune zone potrebbero rimanere completamente senza precipitazioni. In questa mappa sono indicate in rosso le zone dove si potrebbero attivare i venti di caduta, sfavorevoli alla neve, in blu l'area che potrebbe ricevere le nevicate più intense:

Questo è un quadro indicativo basato sul confronto con eventi simili accaduti nel passato, ma non va preso alla lettera. Eventuali aggiornamenti saranno aggiunti nelle prossime ore o domattina.

Grazie per l'attenzione e buona giornata!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci