Periodo caldo e soleggiato

Buonasera a tutti!

Tra martedì e mercoledì le nostre regioni hanno risentito di condizioni di marcata instabilità con calo termico. Martedì non sono mancati episodi di forte intensità favoriti dall'afa delle ore precedenti: va segnalato in particolare il nubifragio grandinigeno che ha flagellato il Feltrino nella tarda mattinata scaricando 70-100mm in due ore, con chicchi di grandine di grossa taglia e conseguenti danni.

Il tempo si è rapidamente ristabilito negli ultimi giorni per la progressiva espansione dell'Anticiclone delle Azzorre, che nei primi giorni della settimana prossima tenderà ad estendersi ulteriormente verso l'Europa Meridionale, come si vede in questa carta sinottica rielaborata valida per martedì prossimo: 

 

L'anticiclone arriverà ad occupare una buona parte dell'Europa continentale, mentre il flusso umido oceanico (freccia blu) sarà costretto a scorrere ad alte latitudini, tra le Isole Britanniche e la Penisola Scandinava. Il risultato sarà un periodo dominato dal tempo soleggiato e da temperature superiori alla norma. Farà quindi molto caldo, anche se non si dovrebbero raggiungere i picchi estremi tipici di un anticiclone di matrice africana.

Come sempre accade in questo periodo dell'anno, sarà possibile qualche locale e breve rovescio o temporale sulle zone alpine nelle ore pomeridiane e serali, ma non si tratterà di fenomeni organizzati, diffusi o persistenti. Tra domenica sera e lunedì non si può del tutto escludere qualche sconfinamento anche nelle vicine aree di pianure, a causa di infiltrazioni di aria umida da NW.

Al momento non si può indicare con certezza il modo e i tempi in cui questo periodo anticiclonico terminerà, ma va segnalato che alcuni modelli di previsione iniziano ad ipotizzare l'ingresso di aria fresca proveniente dal Mare del Nord intorno alla giornata di venerdì  22 giugno, con conseguente sviluppo di temporali estesi. Al momento comunque è solo un'ipotesi.

Buona serata e buona domenica!

 

 

 

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci