Piogge e clima fresco tra domani e martedì, poi miglioramento

Buonasera a tutti!

In questa prima metà di settembre, il Triveneto è stato interessato da numerose perturbazioni, in un contesto umido e decisamente più fresco della norma, in netto contrasto con la calura e la siccità che avevano contraddistinto il mese di agosto. In molti settori del Triveneto è già stata raggiunta la media pluviometrica del mese e in alcune zone del Friuli Venezia Giulia (pianura e costa udinese) è già piovuto il doppio del quantitativo medio, una situazione localmente eccezionale. Le piogge abbondanti hanno inoltre risolto, almeno temporaneamente, la situazione di siccità che affliggeva molte aree del Veneto, anche se il deficit pluviometrico pregresso rimane consistente e difficile da colmare nel breve periodo. Infine, per quanto riguarda i ghiacciai, la disastrosa stagione di ablazione sembra essere terminata in modo insolitamente precoce, grazie a numerosi episodi nevosi, talora giunti fino a quote di 1200-1500m. A questo proposito, questa immagine webcam di martedì scorso mostra la Marmolada ben innevata oltre 2000m (altra neve è caduta oltre 2500m nei giorni seguenti):

Negli ultimi giorni una saccatura in lento movimento dall'Europa nord-occidentale verso est ha pilotato correnti sud-occidentali sulle nostre regioni, responsabili di un condizioni meteorologiche spiccatamente variabili o instabili, con qualche pioggia sparsa a tratti. Tra domani e martedì è atteso il transito dell'asse di saccatura, associato ad un piccolo vortice in quota, colmo di aria fredda. Ne risulterà un nuovo peggioramento con primi rovesci o locali temporali a partire dal pomeriggio di domani e dalle zone montane, più diffusi dalla serata, anche se con accumuli in prevalenza modesti. Nella giornata di martedì i fenomeni insisteranno in forma sparsa, soprattutto in prossimità delle aree costiere, con un clima decisamente fresco, più vicino ai canoni del mese di ottobre che non a quelli settembrini. Le temperature massime infatti non dovrebbero superare i 15°C nemmeno in pianura e la neve potrebbe spingersi fin verso i 1500m.

Da mercoledì l'area depressionaria si allontanerà lentamente verso est, spingendo correnti secche da NW verso le Alpi. Ci sarà pertanto un progressivo miglioramento, salvo uno strascico di nubi e precipitazioni sulle aree di confine del Sudtirolo nella giornata di mercoledì. Il clima continuerà ad essere fresco, anche se lentamente i valori termici dovrebbero risalire. La tendenza per il weekend appare al momento incerta, vista la possibilità, segnalata da alcuni modelli, che la depressione sull'Europa Orientale possa assumere moto retrogrado (da ovest verso est, in senso contrario al flusso dominante alle nostre latitudini), tornando ad influenzare il tempo sul Triveneto.

Buona serata e buona settimana a tutti!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci