Temporali e calo termico

Buonasera a tutti!

Si sta per concludere una settimana calda e prevalentemente soleggiata. Solo sulle zone alpine i consueti temporali pomeridiano hanno portato piogge in forma sparsa, in modo particolare sul Sudtirolo. Oggi qualche temporale ha interessato anche le zone pedemontane del Trevigiano e del Friuli, primi effetti dell'abbassamento del flusso atlantico. 

Tuttavia un netto cambiamento delle condizioni meteorologiche è imminente, grazie all'approssimarsi di una depressione dalle Isole Britanniche, associata ad una saccatura e ad un fronte freddo che domani, lunedì 24 luglio, attraverserà il Nord Italia, seguito da aria fresca. 

I primi fenomeni dovrebbero attivarsi già nelle prime ore della giornata sulle Alpi e le alte pianure da ovest verso est, grazie ad una modesta ondulazione prefrontale. Tra pomeriggio e sera il fronte freddo innescherà temporali in moto dalle Alpi verso le pianure e le coste. In entrambe le fasi del peggioramento saranno possibili locali episodi di forte intensità (grandine di grossa taglia, raffiche di vento rovinose, nubifragi), a causa dell'elevato apporto di energia fornito dalla massa d'aria calda e umida preesistente.

Nelle giornate di martedì e mercoledì la presenza di una goccia fredda tra Baviera e Austria favorirà ulteriori fenomeni di instabilità pomeridiana, rovesci e temporali che saranno tuttavia meno estesi ed intensi rispetto a domani. Verso fine luglio e inizio agosto sembra invece profilarsi una nuova ondata di calore, dovuta all'espansione verso nord dell'anticiclone subtropicale africano.

In queste mappe potete notare gli accumuli di pioggia previsti dal lam Nordestmeteo sul Triveneto nella giornata di domani. Essendo i fenomeni temporaleschi difficilmente prevedibili nella loro esatta collocazione, la distribuzione dei fenomeni nelle mappe di previsione va considerata come indicativa. La prima raffigura gli accumuli fino alle ore centrali di domani, quando i prefrontali dovrebbero colpire zone montane e alte pianure, la seconda invece si riferisce al fronte freddo in transito tra pomeriggio e sera e fa pensare ad eventi più diffusi e intensi tra Veneto Orientale e Friuli Venezia Giulia.

Buona serata e buona settimana a tutti!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci