Tendenza per Natale e Santo Stefano: bel tempo e mite in montagna, umido e fresco in pianura

 

Buongiorno,

pressione nuovamente in aumento sulle nostre regioni con ritorno del fenomeno dell'inversione termica (più mite in quota che al suolo) per i prossimi giorni; le temperature in quota aumenteranno fino a portarsi anche di 10°C oltre la media del periodo con il picco proprio nei giorni di Natale e Santo Stefano, mentre in pianura l'azione di "schiacciamento dell'aria" verso il basso ad opera dell'alta pressione manterrà l'aria più fredda e umida in prossimità del suolo, specie durante le ore più fredde con formazione di nebbie e nubi basse.

Ecco la tendenza espressa con la tecnica ensembles, i cosiddetti spaghetti:

Nella giornata del 26 un fronte freddo proveniente da nord dovrebbe sfiorare le nostre regioni, ma con effetti assai scarsi o nulli in termini precipitativi, ci sarà una diminuzione delle temperature in quota e un aumento della ventilazione.

Non ci resta che augurarVi Buone Feste!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci