Tempo stabile e caldo intenso

Buonasera a tutti!

L'estate 2016 nel complesso ha avuto caratteristiche vicine ai canoni della normalità climatica con un'alternanza tra fasi di bel tempo con caldo in genere non eccessivo e parentesi temporalesche associate a clima più fresco. Non si sono viste quelle ondate di caldo intense e persistenti che hanno reso anomale molte delle stagioni estive degli ultimi anni (2012, 2013 e 2015 su tutte). Ora tuttavia, dopo il fronte temporalesco che ha spazzato una buona porzione del triveneto domenica, assisteremo ad un'ondata di caldo significativa, anche se non estrema e nemmeno eccezionale per il periodo. Il tutto a causa dell'espansione dell'Anticiclone Nordafricano dapprima verso la Penisola Iberica e la Francia, poi anche verso buona parte del Mediterraneo centro-occidentale, la regione alpina e l'Europa Centrale.

Questa carta di previsione rielaborata mostra la posizione di questa area di alta pressione (delimitata dalla linea nera) e la deviazione verso le alte latitudini del flusso atlantico (frecce blu) nella giornata di sabato 27 agosto:

Assisteremo così ad un progressivo rialzo delle temperature verso valori sensibilmente superiori alla media del periodo, con il culmine dell'ondata di calore atteso per il weekend, quando le massime potrebbero sfiorare o raggiungere i 35°C in pianura. Grazie a correnti secche da NE nei bassi strati legate ad una blanda circolazione depressionaria localizzata tra la Penisola Balcanica e il Mar Ionio, il caldo risulterà torrido (secco), come già si può intuire osservando il cielo limpido di questi ultimi due giorni. Sarà sempre quest'aria secca a mantenere, almeno fino a venerdì, condizioni di assoluta stabilità persino sulle zone alpine, dove l'assenza di instabilità pomeridiana per molti giorni consecutivi non è cosa frequente durante l'estate.

I modelli previsionali iniziano ad ipotizzare un cedimento dell'anticiclone all'inizio della prossima settimana. Tuttavia data la distanza temporale non si può essere certi di questa tendenza e in ogni caso non sembra trattarsi di un peggioramento particolarmente consistente.

Buona serata!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci