Nessun cambiamento in vista

Buonasera a tutti!

Rispetto a quanto scritto nell'ultimo approfondimento la situazione non ha subito variazioni significative: l'anticiclone continua ad essere il padrone incontrastato della scena, con conseguente assenza di precipitazioni, temperature miti in montagna, inversioni termiche in pianura e nelle valli dove il soleggiamento risulta a tratti limitato da nebbie e nubi basse e le concentrazioni di sostanze inquinanti rimangono molto alte. La persistenza di questa situazione inizia ad assumere i caratteri dell'eccezionalità, soprattutto se si considera che in molte località del Trentino Alto Adige e del Bellunese non si registrano precipitazioni dal 29 ottobre e che le montagne si presentano quasi completamente prive di neve fino a 2500m circa.

E non è finita qua: al momento infatti i modelli non mostrano cambiamenti nella configurazione barica almeno fino alla fine della seconda decade di dicembre (quindi fino al 20 dicembre). Nel corso della prossima settimana, in risposta ad un affondo depressionario diretto verso le Azzorre, si assisterà ad una rimonta anticiclonica di matrice subtropicale sull'Europa sud-occidentale. Questa evoluzione è ben visibile in questa carta di previsione rielaborata per giovedì 17 dicembre:

In questo contesto si prevede quindi tempo soleggiato e decisamente mite sui rilievi (escludendo le valli chiuse, tra i 1000 e i 1500m la temperature non dovrebbero scendere sotto lo zero nemmeno di notte), mentre le inversioni termiche manterranno le temperature su valori prossimi alla norma o localmente inferiori nei fondovalle e in buona parte della pianura. Inizialmente le nebbie interesseranno le basse pianure del Veneto, con possibili episodi di galaverna, mentre ad inizio settimana aria più umida dai quadranti sud-occidentali dovrebbe favorire la formazione di estesa nuvolosità bassa anche sulle rimanenti aree di pianura e sulla fascia pedemontana.

Buona serata e buon fine settimana!

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci