Verso una nuova ondata di caldo

Buonasera a tutti!

La prima decade di luglio è stata caratterizzata da forti anomalie termiche positive e da giornate con afa opprimente a causa degli elevati tassi di umidità. Solo negli ultimi due giorni le temperature si sono riportate su valori vicini alle medie del periodo a seguito del transito del fronte freddo di mercoledì, responsabile di violenti temporali, grandinate e del tornado che ha colpito il Veneziano.

Tuttavia l'anticiclone nordafricano continua ad essere sbilanciato verso il Mediterraneo Occidentale e la Penisola Iberica e nei prossimi giorni tenderà nuovamente ad espandersi verso l'Italia. Il tempo pertanto risulterà in prevalenza soleggiato con temperature moderatamente superiori alla norma, anche se inferiori ai valori registrati all'inizio di questa settimana.

Solo tra la serata di domani, domenica 12 luglio, e la notte seguente alcuni rovesci e temporali dovrebbero generarsi sui rilievi alpini ed estendersi in forma sparsa alle pianure, con una probabilità crescente spostandosi verso est, grazie ad un modesto impulso di aria fresca dai quadranti nord-occidentali. Nel pomeriggio di lunedì 13 luglio potrebbe riproporsi qualche rovescio in prossimità dei rilievi prealpini veneti ma si tratterà di fenomeni locali e modesti. 

Nei giorni seguenti l'anticiclone si rafforzerà garantendo tempo stabile e temperature in progressivo aumento. Da giovedì le temperature dovrebbero riportarsi su livelli vicini a quelli registrati durante l'ondata di calore terminata mercoledì, con massime talora superiori a 35°C in pianura. Il forte surriscaldamento dovrebbe favorire lo sviluppo di temporali di calore sui rilievi alpini nelle ore pomeridiane. In conclusione ecco una mappa di previsione rielaborata relativa a giovedì prossimo in cui si nota la presenza dell'anticiclone di matrice subtropicale sul Mediterraneo centro-occidentale, l'Italia e la regione alpina, mentre il flusso atlantico, indicato dalle frecce blu, transita ben più a nord:

Login

Il modulo login serve ai nostri Editori per loggarsi e scrivere gli articoli. Vuoi diventare un nostro Editore? Contattaci